L’utilizzo della canapa in bioedilizia

L’utilizzo della canapa in bioedilizia è una novità che si è fatta sempre più strada negli ultimi anni, nonostante il suo utilizzo risalga addirittura alla preistoria.

Oggi la coltivazione della canapa è una pratica molto diffusa in tutta Europa, Italia compresa. Una tipologia di coltura che, contrariamente a quanto si possa pensare, è piuttosto semplice perché non richiede l’utilizzo di fertilizzanti, pesticidi o erbicidi e ha bisogno di poca acqua.

Le caratteristiche peculiari della canapa

  • Ottima capacità di traspirazione
  • Buono assorbimento dell’umidità
  • Ottima resistenza
  • Basso grado di combustione
  • Alta resistenza a muffe, insetti e batteri
  • Alta efficacia come materiale antisismico

Cosa si può fare con la canapa in bioedilizia?

Una volta lavorata, la canapa diventa un materiale eccellente per essere sostituito a legno, vetro e inerti.

Grazie all’estrema versatilità delle sue fibre, è utile per la produzione di materiale da adoperare in bioedilizia, quali mattoni, cappotti, isolanti e intonaci. Il suo utilizzo in bioedilizia permette di rendere gli edifici più confortevoli dal punto di vista dell’isolamento termico, sia d’estate che d’inverno. Una proprietà davvero rilevante, dal momento che permette di limitare il ricorso al climatizzatore e ai termosifoni, con un notevole risparmio in bolletta.

Ma non finisce qui… grazie alle sue proprietà elastiche, la canapa consente di contenere i crolli, fornendo resistenza alle pareti in caso di terremoto.

La canapa per salvare il pianeta

La canapa è in grado di sintetizzare il carbonio e di ridurre significativamente le emissioni di anidride carbonica nell’atmosfera, caratteristica fondamentale per la lotta al surriscaldamento globale.

Quanto costa l’utilizzo della canapa in bioedilizia?

La canapa è un materiale estremamente economico. Anche perché richiede l’utilizzo di quantità di acqua notevolmente inferiori rispetto al cemento! Inoltre, della canapa da costruzione non si butta via nulla: si può usare tutta la pianta, dal fusto al fiore.

Leggi anche gli altri articoli del nostro Magazine per scoprire altre curiosità e notizie in anteprima relative al mondo dell’edilizia.

Per maggiori informazioni, non esitare a contattarci.

No Comments

Leave a Reply

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato su novità, promozioni ed eventi Tecnocomp.