Pro e contro delle case prefabbricate

Sono una soluzione green ed economica per chi ha intenzione di mettere su casa, ma quali sono tutti i pro e contro delle case prefabbricate?

In ambito edilizio sono davvero tante le alternative che si stanno adottando negli ultimi anni in sostituzione delle costruzioni tradizionali. L’obiettivo è quello di andare incontro alle varie esigenze, soprattutto dal punto di vista finanziario.

Da qualche anno a questa parte, sono proprio le case prefabbricate a riscuotere grande successo. Soprattutto grazie a una maggiore consapevolezza dei rischi che corre il nostro pianeta… Quindi sentiamo parlare sempre più di produzione ecologica, di risparmio energetico ed isolamento termico.

Come si costruiscono le case prefabbricate?

In linea di massima i vari elementi costitutivi vengono prodotti in cantiere e poi assemblati direttamente in loco.

Ovviamente molto dipende anche dai materiali utilizzati… Esistono infatti diverse tipologie di case prefabbricate. Le più diffuse sono sicuramente quelle in legno, quelle in muratura con laterizio e cemento e quelle in acciaio.

Ma quali sono i pro e contro delle case prefabbricate?

Per quanto riguarda le case prefabbricate in legno, tra i pro ci sono sicuramente:

  • La facilità di smaltimento del materiale, nonché il suo essere rinnovabile e antisismico, quindi sicuro.
  • Gli elevati standard di durabilità nel tempo, sicurezza e comfort.
  • Il notevole risparmio in bolletta dovuto a un minor utilizzo di riscaldamenti e climatizzatori, grazie all’ottimo isolamento termico.

E i contro?

  • Tutte le pareti delle case prefabbricate in legno sono portanti e quindi impossibili o quasi da buttare giù per eventuali modifiche progettuali.
  • Almeno una volta l’anno è necessario effettuare accurati interventi di manutenzione con insetticidi e preservanti del legno.

Per quanto riguarda invece le case prefabbricate edificate con laterizio unito al cemento, queste sono:

  • Bio-ecologiche e a basso impatto ambientale.
  • Ecosostenibili e salutari.
  • Antisismiche e flessibili.
  • Isolate perfettamente sia dal punto di vista termico che acustico.
  • Facilmente modificabili dal punto di vista strutturale.

Un unico svantaggio: prima di procedere con la costruzione sono necessarie delle autorizzazioni, con tanto di conferma sull’edificabilità del terreno e l’assenza di vincoli paesaggistici e la presentazione del progetto, per approvazione, all’Ufficio Tecnico del Comune di residenza.

E le case prefabbricate in acciaio? Diciamo che sono degni di nota solamente i pro:

  • Grazie alla struttura portante in acciaio, vantano ottime caratteristiche di sicurezza in caso di movimenti tellurici e sismici e di assestamenti del terreno.
  • Assicurano elevato isolamento termico, risparmio energetico e stabilità.

In conclusione, possiamo affermare che i tempi di realizzazione di tutte e tre le tipologie di case prefabbricate sono decisamente ridotti rispetto a quelli concernenti una casa convenzionale, con conseguente risultato di un notevole abbattimento dei costi.

Hai trovato davvero utile questo articolo? Dai un’occhiata anche agli altri presenti sul nostro Magazine!

No Comments

Leave a Reply

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato su novità, promozioni ed eventi Tecnocomp.


    Notice: Undefined index: img in /web/htdocs/www.tecnocomp-group.it/home/wp-content/plugins/ct-ultimate-gdpr/includes/views/cookie-popup.php on line 116